VIDEO – Viaggio nella sede del COC di Arenzano: cosa succede durante le allerte meteo

Testo e video di Valentina Bocchino

Cosa succede nella sede del COC con le allerte meteo? Lo abbiamo chiesto alla Protezione Civile di Arenzano, che in via Pian Masino ospita il Centro Operativo Comunale con allerta arancione e rossa.

Un viaggio multimediale – illustrato da Renzo Neviani e Diego Santin – nella sede della Protezione Civile e delle altre associazioni (dall’Associazione Nazionale Carabinieri all’Antincendio Boschivo, passando per la Croce Rossa con cui c’è una collaborazione molto attiva nei casi di emergenza) ospitate nello stabile della zona industriale di Arenzano.

Com’è fatta la sede? Come vengono monitorate le condizioni meteo? Quali sono i vari reparti? Quali sono i mezzi e le attrezzature più utilizzate durante le allerte meteo? Si passa anche la notte in sede, in caso di allerta? Quali sono le richieste più frequenti dei cittadini? Come funziona il reparto radio? E poi come si entra a far parte della Protezione Civile? Quali diversi compiti può svolgere un volontario? Che differenza c’è tra COC e COM? Avete mai pensato, quando vi svegliate la mattina dicendo «stanotte c’era l’allerta ma non è successo niente», che dietro c’è il lavoro di squadre di volontari che monitorano, compiono sopralluoghi, “sbloccano” tombini tappati, mettono in sicurezza il territorio per quanto possono, e altro? Sapevate che con la Croce Rossa sono a disposizione anche un mezzo fuoristrada “ambulanzato”, squadre speciali per terreni impervi, soccorsi con mezzi e tecniche speciali, cinofili e operatori salvataggio in acqua?

Un viaggio in video tra le curiosità, le cose che pensavate di sapere, le cose che non avete mai saputo, e le informazioni necessarie a comprendere il lavoro di chi si muove – spesso in silenzio – per far sì che il paese riesca a superare le allerte.