attentiaqueidueemmepiemmepi
attentiaqueidueemmepiemmepi

E’ mancato lo scienziato Marino Vacchi: a Cogoleto la celebrazione della sua passione per il mare

Sabato 15 giugno alle 15 presso l’Auditorium Berellini di Cogoleto si celebrerà la passione per la ricerca e per il mare del grande scienziato Marino Vacchi, morto improvvisamente a 74 anni martedì scorso.

Marino Vacchi è stato un grande ecologo marino, ricercatore del Consiglio Nazionale delle Ricerche, docente universitario e divulgatore.

Dal 1987 si era dedicato al Programma Nazionale di Ricerche in Antartide, conducendo ricerche sulla biologia ed ecologia dei pesci antartici e partecipando a oltre 20 spedizioni polari. Tra i vari riconoscimenti che ha ricevuto, ricordiamo l’intitolazione di un ghiacciaio in Antartide (Vacchi piedmont glacier), in seguito alle sue importanti scoperte legate al ciclo vitale dei pesci antartici Silverfish. Inoltre con il suo impegno e la sua dedizione ha contribuito all’istituzione dell’Area marina protetta del Mare di Ross, la più estesa area oceanica soggetta a tutela a livello globale.

Vacchi, già docente presso le Università di Napoli e Genova, era anche un grande divulgatore: aveva pubblicato diversi libri, anche per bambini, e partecipava a numerose conferenze, l’ultima delle quali qualche giorno fa a Genova.

Si occupava anche di Mediterraneo e della sua biodiversità ittica, ed era appassionato della storia di Genova.