attentiaqueidueemmepiemmepi
attentiaqueidueemmepiemmepi

Nuova TAC della Colletta di Arenzano: tramontata la donazione, lo sostituirà la ASL3.

Appena mercoledì scorso 3 luglio avevamo dato conto della risposta fornita dall’assessore
regionale alla salute Angelo Gratarola, al consigliere Giovanni Battista Pastorino (Linea Condivisa) in merito ai tempi di sostituzione del vecchio tomografo, da oltre un anno ormai non più utilizzabile, dell’ospedale della Colletta.
Gratarola aveva precisato che non era stato possibile accedere ai fondi del PNRR (Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza) per l’acquisto della apparecchiatura, ma che la ASL3 aveva ricevuto una proposta di donazione da parte di una fondazione privata e che le relative pratiche autorizzative erano già avviate. L’assessore aveva assicurato che, qualora la donazione non fosse andata a buon fine, la ASL3 avrebbe avviato le attività per acquistare un nuovo tomografo in sostituzione di quello obsoleto. 

In un comunicato di ieri 4 luglio la stessa ASL3 precisa che “Purtroppo l’ipotesi di donazione, per la quale era stata istruita la relativa pratica, non è più percorribile per cause indipendenti da ASL3.” Tuttavia, riporta sempre la nota, “la sostituzione del tomografo settoriale Escan è già prevista nel piano di ammodernamento e sostituzione del Parco Tecnologa di Asl3 indipendentemente dalla donazione. Disponendo l’Azienda di altre apparecchiature analoghe su territorio e ospedali, gli esami vengono garantiti in particolare presso la sede dell’Ospedale Micone di Sestri Ponente e la Casa della salute di Struppa”.