attentiaqueidueemmepiemmepi
attentiaqueidueemmepiemmepi

Caldo: Pineta di Arenzano, è di nuovo emergenza acqua

Come tutti gli anni, anche quest’estate l’emergenza acqua è tornata in Pineta. Complici da una parte la siccità di agosto, dall’altra i villeggianti che d’estate fanno aumentare esponenzialmente la popolazione del comprensorio, la Pineta rischia ancora una volta di rimanere senz’acqua.

Se il 6 agosto l’amministrazione ha emesso un’ordinanza (clicca qui per scaricarla) per invitare i residenti a fare un uso estremamente accorto dell’acqua potabile, impiegandola esclusivamente per gli usi alimentari ed igienico sanitari, oggi la Orinvest Srl – società  di Giacomo Cattaneo Adorno che gestisce l’acquedotto privato – ha inviato una nota al comune in cui evidenzia un peggioramento della situazione gestionale dell’acquedotto della Pineta, tale da determinare la necessità di sospendere parzialmente l’erogazione idrica in tutto il comparto. Tradotto, l’emergenza acqua – per fare un gioco di parole – è tutt’altro che “acqua passata”.

Così l’amministrazione ha preso un nuovo provvedimento per garantire ugualmente il servizio: in un’ordinanza emessa oggi (clicca qui per scaricarla), ha richiesto alla Amter Spa di Cogoleto l’attivazione della fornitura idrica posta a servizio della Comunione Pineta di Arenzano, intestata alla Orinvest, a partire da oggi e fino al termine della carenza idrica attuale. In poche parole la Amter – società che, tra le altre cose, controlla la distribuzione dell’acqua per usi primari, lo smaltimento delle acque reflue, ed effettua servizi nell’ambito della tutela ambientale – interverrà per integrare le funzioni dell’acquedotto privato, per ovvi motivi igienici e sanitari.