“Anime di Cartapesta”, il presepe del manicomio di Pratozanino in un e-book

Si intitola “Anime di Cartapesta” (ed è scaricabile gratuitamente sul sito dell’autore) il libro di Giacomo Doni, fotografo contemporaneo di Firenze, sul presepe dell’ex ospedale psichiatrico di Pratozanino.

Doni realizza dal 2006 una ricerca di conservazione storica delle ex strutture manicomiali in Italia, dedicata solamente agli edifici che non sono stati riconvertiti a diverso uso dopo la legge 180 del 1978.

Il frutto del suo lavoro? Un’accurata documentazione fotografica e didascalica di 14 strutture distribuite sul nostro territorio nazionale.

Tra queste si trova anche l’ex manicomio di Pratozanino, a cui è stato dedicato “Anime di Cartapesta”. In particolare, l’autore si è soffermato sul presepe del manicomio. Questo particolare lavoro era stato già oggetto di attenzione da parte del fotografo anni fa, che successivamente ha completato la sua opera grazie all’Associazione Culturale Cogoleto Otto.

Nell’e-book si trova un emozionante viaggio nella storia del presepe di Pratozanino raccontata tramite dialoghi e interviste, in maniera coinvolgente e semplice. E, naturalmente, tramite le fotografie scattate da Doni e da Fulvia Pischedda.

«Non è un semplice presepe quello che preparano gli infermieri con i pazienti – scrive Doni – è un viaggio. Una discesa nell’orrore del manicomio fatta al contrario: prima vediamo le scene dure e poi, pian  piano, entriamo nella vita di tutti i giorni fino alla porta di uscita dove c’è l’incontro vero con la follia. Chi sta dall’altra parte del cancello non crede alla sofferenza di queste persone. Se noi non viviamo un problema pensiamo che non possa esistere per nessuno. Il presepe fa proprio questo: ci mostra come si vive dall’altra parte, nel mondo degli esclusi».

E così è nato quel presepe così particolare che illustra bene tutte le varie fasi della giornata e gli ambienti dell’ex ospedale psichiatrico: la riunione dei medici nella direzione, le “camerette” con le porte sbarrate, e persino la barbara pratica dell’elettroshock. I bagni, i (pochi) giochi per i bambini, la preghiera, la mensa, il cimitero.

Come un viaggio dentro al buio dell’uomo, il presepe di Pratozanino parte dalla sofferenza e si finisce nella speranza. Un viaggio di redenzione, di espiazione nel male, che negli anni è diventato conosciutissimo a Cogoleto e in tutta Italia. E far rivivere queste emozioni è l’obiettivo dell’e-book, consigliato per concedersi qualche momento di riflessione.

«Questo è l’orrore di chi non ha posto fuori. L’orrore di chi pensa di non potercela fare. Questo è l’orrore che sono stati capaci di inserire dentro gli uomini di cartapesta che hanno creato. È proprio questo dolore che ci fa capire che parliamo di persone. E dietro i personaggi del presepe si nasconde un’anima che vuole uscire da quel guscio di sofferenza. Che vuole tornare ad abbracciare i suoi cari a casa. Che vuole correre nella spiaggia del mar Ligure. Che vuole solo vivere. Sono anime di cartapesta».

EVENTI (vai all'agenda completa) 

18:00
Dal 17 al 21 luglio sul Molo Speca arriva la prima edizione del Festival della Musica Internazionale Città di Cogoleto, cinque giorni tra musica e balli irlandesi e occitani, concerti all’alba, le canzoni di De[...]
21:00
Mercoledì 17 luglio alle 21 sul Molo Speca a Cogoleto, “Queen Rapsody” a cura del gruppo Palcoscenicodanza dell’ASD Danzastudio di Varazze. Il tributo ai Queen sarà accompagnato dalle opere del pittore Carlo Montana e dalla[...]
06:00
Per chi ama la pace e i colori dell’alba sul mare, uniti alla buona musica, l’appuntamento imperdibile è giovedì 18 luglio alle 6 sul Molo Speca di Cogoleto con il “Concerto all’alba” dove il trio[...]
15:00
L’appuntamento del venerdì di Junior Geoparker questa settimana si sposta a Pratorotondo al Punto Informativo del Parco: i piccoli esploratori saranno impegnati in una facile passeggiata lungo il Sentiero Natura dove dovranno riconoscere le incisioni rupestri[...]
17:30
Venerdì 19 luglio alle 17,30 presso la libreria Sabina di Arenzano, lo scrittore Domenico Ciarlo presenterà due suoi libri: “L’abate di Portovenere e il caso del giovane scomparso” e “9 in latino e l’insalata dell’orto”.[...]
Libreria Sabina
20:00
L’EVENTO E’ STATO ANNULLATO Dress code: total white. Quindi tutti vestiti di bianco per la Cena delle Lanterne che si terrà venerdì 19 luglio alle 20 in Piazza Matteotti a Cogoleto. 100 posti a disposizione[...]
20:45
Venerdì 19 luglio alle 20,45 nel salone della Bocciofila di Arenzano terzo incontro di “Arenzano incontra il mare” una serie di conferenze scientifiche informali e divertenti tenute da ricercatori CNR e divulgatori nel campo delle[...]
Bocciofila
21:00
Venerdì 19 luglio alle 21 al Pria Pulla Beach Bar di Arenzano, concerto di Aldo Ascolese con il tributo a Fabrizio De Andrè. Aldo Ascolese cantautore e fotografo genovese, vincitore di numerosi premi in tutti[...]
Pria Pulla Beach Bar