Scorri in basso per leggere l'articolo

FOTO – Continuano i controlli ad Arenzano: «Attenzione, l’emergenza non è finita»

Continuano ad Arenzano i controlli delle varie forze impegnate sul territorio per far rispettare le norme anticontagio, in relazione all’andamento dell’emergenza coronavirus e a quanto previsto dai vari decreti.

Se durante i giorni della settimana vediamo in azione Polizia Locale, Carabinieri e Guardia Costiera, nel weekend entrano in azione – a supporto delle forze dell’ordine – anche Associazione Nazionale Carabinieri Protezione Civile Liguria e Protezione Civile del Comune di Arenzano. 

I controlli da inizio marzo (ovvero dall’inizio del lockdown) non sono mai terminati, anche se si adattano ai relativi allentamenti delle misure: in questo momento ad esempio sono particolarmente monitorate le spiagge, gli scogli, le aree gioco bambini dove non si può ancora andare. Attenzione speciale anche a eventuale la formazione di eventuali assembramenti. E al rispetto delle ordinanze sull’utilizzo delle mascherine in luoghi chiusi e mentre si fa la coda per entrare nei punti vendita.

Il pericolo attualmente è che ci siano persone che prendono questo allentamento delle misure come un “liberi tutti”. Non è e non deve essere così in quanto l’emergenza Covid-19 non è ancora finita, il virus è ancora tra noi, e dunque non può diventare un “gioco” a chi è più furbo e trova più escamotage per violare le regole, perché il prezzo da pagare sarebbe salatissimo. La raccomandazione è dunque di attenersi alle regole anticontagio vigenti: mascherine, distanziamento sociale, nessun assembramento, niente accesso alle aree ancora chiuse.

Un esempio? Proprio ad Arenzano, giorni fa, sono state allontanate intere famiglie dagli scogli che, con la scusa di “andare a pescare”, bivaccavano e prendevano il sole in massa, senza in realtà nessuna intenzione di pescare. L’accesso agli scogli è consentito solo a chi va a pescare, e solo chi si dedica questa attività può stazionarvi (senza dunque la famiglia al seguito) anche per evitare il rischio emulazione e accrescere sensibilmente quello di assembramenti.

X